La Commissione europea ha pubblicato un bando nell’ambito del programma Erasmus+ per la promozione di attività a favore dei giovani. Il bando si propone di fornire supporto per la riforma delle politiche destinate alla gioventù europea grazie ad uno stanziamento di 5 milioni di euro.

Le proposte possono essere presentate da un’organizzazione senza scopo di lucro che opera nel settore della gioventù; possono partecipare al progetto in qualità di partner gli enti pubblici, locali o nazionali, nonché le organizzazioni senza scopo di lucro, private o pubbliche, e le ong che lavorano nel campo della gioventù. Il partenariato dovrà essere composto da almeno cinque soggetti, incluso il richiedente, di cinque diversi paesi ammissibili alla partecipazione al programma Erasmus+.

I progetti dovranno promuovere e sviluppare una cooperazione più strutturata tra diverse organizzazioni giovanili su cui costruire o rafforzare partenariati rivolti alla solidarietà e alla partecipazione democratica. Potranno essere organizzati corsi di formazione e iniziative per incoraggiare discussioni e dibattiti suoi valori e le fondamenta democratiche dell’Unione Europea, anche allo scopo di dare voce ai giovani nel quadro della ripresa dall’emergenza Covid-19. I progetti potranno, inoltre, favorire la partecipazione politica di gruppi di giovani sottorappresentati e sostenere l’applicazione di metodi innovativi di cooperazione alla luce dell’emergenza in atto. Il contributo pubblico permetterà di coprire fino all’80% dei costi ammissibili. La scadenza del bando è fissata al 28 luglio 2020.

Per qualsiasi dubbio o per una consulenza non esitate a contattare i nostri uffici alla mail info@mezzogiornofoundation.it

Condividi articolo: